Crea sito

Il nostro paese

Simeri Crichi

Le prime frequentazioni umane nel territorio del comune di Simeri Crichi risalgono al Paleolitico superiore e sono testimoniate, dal ritrovamento nella necropoli di  Donno Marco (oggi una delle contrade di Crichi) di ossa,  raschiatoi e antichi manufatti litici. Nella stessa necropoli sono stati ritrovati corredi funebri, ornamenti in  bronzo, armi di ferro di epoche successive che testimoniano la sovrapposizione nel sito di molte società ed il continuo scambio commerciale con la popolazione locale con il mediterraneo fino all’epoca della colonizzazione greca e alla successiva occupazione romana. L’estensione di questa necropoli dimostra che l’insediamento in superficie  doveva essere ampio e densamente popolato.
Simeri Crichi ha un territorio tuttora delimitato naturalmente dal Mare Ionio, dai fiumi Alli e Simeri  e dalle pendici della Sila Piccola. Si estende per 46,75 Kmq nell’entroterra del Golfo di Squillace, con i tre principali centri abitati Crichi (Capoluogo), il borgo più antico Simeri e la zona costiera Simeri Mare oggi in continuo sviluppo turistico.

Tratto da "Il VideoTour del Comune"

Storia del capoluogo Crichi

Per quanto riguarda il nome del Capoluogo, secondo il professore Giovanni Alessio - autore del “Saggio di toponomastica calabrese” del 1939 -  il nome Crichi deriverebbe da  “Ocriculum”, ricordata da Ecateo di Mileto e da Tito Livio componente della Federazione Bruzia del 356 a.C. . Il nome Ocriculum (piccolo monte) è giunto al latino tramite il greco Kricos (anello, cerchio), divenuto Kriklon nel bizantino medievale del 1283 e Crichim nelle cronache successive. 
Per quanto riguarda invece l’origine di Crichi non vi sono molte notizie a riguardo,  infatti secondo una tradizione popolare Crichi fu edificato nel ‘700 ad opera di boscaioli e contadini della presila, si trattava di “cricche” di alcuni abitanti della vicina Sellia, i quali s’incriccaru (litigarono) con altri gruppi sociali durante la festa du zillusu, quindi con le loro masserie si stabilirono sul pendio di una collina poco distante formando una specie di centro aziendale.

 

Tratto dal libro di Marcello Barberio "Da Ocriculum e Trischene"

Storia del piccolo borgo medievale Simeri

La descrizione sarà disponibile al più presto!

 

Storia di Simeri Mare

La descrizione sarà disponibile al più presto!